La pratica Yoga assolve a molteplici direzioni: Karma Yoga attiva un reale spirito di
servizio; Yoga come importanti e metodo funzionale terapeutico. La pratica dello
Yoga in tutte le sue parti (posture, controllo del respiro, concentrazione, meditazione,
ecc.) è infatti riconosciuta, come pratica efficace nel miglioramento della qualità di
vita sul piano sia fisico che mentale. L’integrazione di corpo mente e respiro,
promossi nella pratica Yoga, dona alle persone che lo praticano uno strumento di
auto osservazione esterna ed interna, di capacità di restituirsi autonomamente calma
e concentrazione soprattutto in casi di criticità individuale e\o ambientale. Questa
possibilità, in condizioni di vita coatte (detenzione o anche in situazioni di misure
alternative) assume un’importanza vitale. In più, attraverso il lavoro di gruppo,
promuovendo il rispetto del corpo e della dignità propria e altrui, il praticante può
rinnovare la consapevolezza dei valori utili al proprio benessere interiore e funzionali
a quello che vorremmo come progetto ultimo della detenzione, ossia favorire un
reinserimento sociale dignitoso e di successo duraturo.