Percorsi individuali di rielaborazione

L’approccio è contrassegnato dal dispiego di una modalità relazionale improntata
all’ascolto empatico, a-valutativo: questo atteggiamento è ciò che consente ai

beneficiari di superare la tendenza a minimizzare i reati commessi e a imputarli a
“cause sociali” esterne alla persona, riconoscendo maggiormente il proprio “potere”
personale agito o non agito nell’atto illegale. L’obiettivo del percorso, infatti, è quello
di favorire una riflessione critica rispetto ai reati commessi, sostenendoli nel
ricollocarsi con una maggiore consapevolezza ed equilibrio rispetto a 5 direttrici
principali:
1. La propria storie e le proprie modalità di risposta agli eventi
2. L’inquadramento e la mentalizzazione della vittima
3. Le alternative al comportamento
4. La rete sociale
5. L’autonomia decisionale e comportamentale


Compagnia Iniziative Sociali Alba
Il Consorzio Compagnia di Iniziative Sociali – CIS (nato nel 1996) pone fra le sue finalità lo sviluppo di una progettualità […]