Gruppi di revisione critica dei reati

Si è progettato di strutturare due moduli di differente tematica riguardanti aspetti
concernenti la revisione critica del reato.
Il primo modulo approfondisce la rilevanza del vissuto emotivo che anticipa,
accompagna e consegue la commissione di un reato. L’obiettivo in primo luogo, è
quello di rendere i partecipanti consapevoli dei propri stati emotivi derivanti da
personali modalità di lettura degli eventi, spesso accompagnati dall’incapacità di
trovare soluzioni alternative di comportamento; in secondo luogo quello di far
comprendere la necessità di gestire tali stati emotivi problematici e dei relativi
schemi mentali disfunzionali.
Il secondo modulo è centrato sui vari aspetti del rapporto tra autore e vittima di reato
e sulla presa di responsabilità dei propri agiti: questo rappresenta il primo passo per
la nascita del desiderio di riparazione del danno materiale e relazionale nei confronti
della vittima. In questo modulo, rispetto al primo, si sposta l’attenzione dall’autore
del reato al vissuto della vittima: ciò implica un decentramento cognitivo-emotivo.