Enrichment familiare

L’obiettivo generale è quello di offrire ad ogni beneficiario uno spazio e ed un tempo privilegiato e strutturato di riflessione rispetto a com l’”evento reato” ha creato dei cambiamenti all’interno del suo contesto familiare e come dare continuità generativa a tali legami familiari.

Il percorso intende sviluppare i seguenti temi:

  • riflessione sulla percezione di “cos’é per me famiglia?” (elementi costitutivi della mia famiglia prima e dopo l’evento reato) Tema: Identità familiare
  • favorire il riconoscimento ed una maggiore consapevolezza del proprio ruolo all’interno della famiglia (ruolo di figlio/a, coniuge, padre/madre) Tema: Ruoli familiari
  • favorire una riflessione sulla percezione di “cosa rappresenta per me l’evento reato?” e quali cambiamenti ha prodotto all’interno del nucleo familiare. Tema: Fragilità
  • favorire il riconoscimento dei propri bisogni attraverso una modalità comunicativa che permetta di esprimere in modo costruttivo sentimenti ed emozioni. Tema: Bisogni e Comunicazione
  • rafforzare le risorse e le competenze personali quali fattori protettivi fondamentali per la costruzione di relazioni familiari che “curano”. Tema Risorse

Durante il percorso i beneficiari avranno la possibilità di riflettere sui propri legami familiari, su come questi si sono modificati in relazione alla pena compiuta e quali conseguenze relazionali ha portato. A partire dal recupero e dalla valorizzazione delle proprie risorse ogni beneficiario, con il confronto ed il supporto del gruppo, sarà stimolato a ricercare strategie per costruire un nuovo equilibrio familiare e riattivare reti parentali.

Gli incontri saranno dinamici grazie all’utilizzo di vari strumenti (es. brainstoring, video, strumenti grafico-simbolici, giochi di ruolo,…) e avranno come modalità di lavoro quella di partire sempre dall’esperienza concreta dei beneficiari all’interno di un contesto protetto, non giudicante e stimolante. Il conduttore accompagnerà questo processo senza fornire “ricette pre-confezionate”.